3.512 metri s.l.m. …finalmente Punta Tersiva

Finalmente, dopo tanto tempo, sono salita sulla Tersiva partendo dalla Valle di Champorcher. Una salita molto impegnativa, non solo X la lunghezza e il dislivello, ma soprattutto per il tipo di percorso su sfasciumi e terra che come fai un passo cade giù qualcosa e per l’impegno fisico che in più passaggi ha richiesto l’uso delle mani e un pochino di arrampicata. Ecco, ringraziavo di aver fatto qualche lezione anni fa’ per affrontare la paura del vuoto, perché domenica mi sono tornate utili. Alle 13.15 eravamo in vetta. Che emozione e che soddisfazione!
24 luglio 2017

Usare il dolore, anzichè cercare di evitarlo

Il Metodo Grinberg è uno dei più interessanti approcci di lavoro sul corpo. E’ una metodologia che insegna a portare l’attenzione dell’individuo al proprio corpo.

La metodologia insegna a stare bene, attraverso lo sviluppo dell’attenzione, volontà e consapevolezza, insegnando a sentire il dolore, percepirlo come esperienza e a usarlo come strumento di apprendimento e di trasformazione.

Il Metodo Grinberg non fa distinzione fra tipi di dolore, ma per dolore si intende una condizione fisica sia cronica che acuta come un mal di schiena o l’emicrania, il dolore di fallire, un dolore di una perdita o una separazione.

La metodologia, anzichè fare qualcosa per cercare di evitare il dolore o di cancellarlo, lo utilizza per poter ridurre la sofferenza che va insieme al dolore e, sperimentandolo come esperienza fisica, permette al corpo di accettarlo e trasformarlo. 

Cambiando la modalità in cui reagiamo al dolore, cambia anche il modo in cui il nostro corpo reagisce; significa che tutti gli sforzi fisici e mentali che cercano di evitarlo o controllarlo e che ci rendono stanchi, si dissolvono e si può vivere con maggiore vitalità,  libertà, movimento, energia, benessere e migliora il livello di salute.

Dal sito ufficiale del metodo Grinberg è possibile scaricare un booklet dal titolo “Trasformare il dolore”: http://www.grinbergmethod.com/pdf/Trasformare_il_dolore.pdf

LIGHTNESS… LOV night#4 Vanchiglia Open Lab

Questa è la quarta edizione di Vanchiglia Open Lab. Sarà sabato prossimo, sabato 16 giugno dalle 18 in poi. Quest’anno, essendoci trasferiti nel quartiere Vanchiglia, abbiamo voluto partecipare a questo evento.

Ma che cos’è LOV?

LOV è il network spontaneo e indipendente di studi, laboratori, associazioni e attività di Borgo Vanchiglia che si muovono nei settori dell’arte, della cultura e della creatività.

Noi non lavoriamo direttamente né nell’arte né nella cultura ma siamo “trasversali” a questi ambiti… Insegniamo a chi vuole imparare, ad aumentare, migliorare la propria creatività e la propria arte, per realizzare i propri progetti. E lo facciamo in modo “insolito” o cmq in un modo innovativo e molto concreto, insegniamo a sviluppare la propria creatività da ciò che di più concreto possediamo, il nostro corpo. Imparando da esso, a come ci impediamo di esprimere ciò che desideriamo, sentendo gli sforzi nel corpo, per esempio a livello delle spalle, della respirazione superficiale, dal corrucciamento di fronte e occhi, possiamo smettere di farlo, diventare attenti a non farli più in determinate situazioni della nostra vita quotidiana e recuperare energia dal rilasciamento di tali sforzi da poter utilizzare proprio per diventare più creativi, liberi, leggeri… nella mente e nel corpo.

Essendo il tema di LOV, la Leggerezza abbiamo deciso di offrire delle sedute sulla zona delle spalle e del collo per sperimentare nel corpo, per SENTIRE la SENSAZIONE della LEGGEREZZA

Venite a trovarci nel nostro studio in corso San Maurizio 15
Sabato 16 Giugno 2012 
dalle 16.00 in poi noi ci siamo.

RICERCA SUGLI EFFETTI DEL METODO GRINBERG sui DOLORI LOMBARI – a TelAviv

Traduzione dall’inglese dello SCOPO della RICERCA e sua DESCRIZIONE dettagliata.

Per leggere tutto (in inglese) potete andare al seguente link: http://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT01474447

SCOPO
Lo scopo della ricerca è di verificare l’efficienza di praticare gli strumenti del Metodo Grinberg nel ridurre il dolore lombare, diminuendo le limitazioni nel movimento dovute al dolore e migliorare la qualità della vita in generale.

L’ipotesi proposta è che imparando a percepire il dolore in modo differente, il livello di dolore si ridurrà e il benessere generale migliora.

DESCRIZIONE DETTAGLIATA
La ricerca includerà 140 pazienti, che hanno frequentato la Clinica del Dolore a causa di mal di schiena cronico nella zona lombare. I pazienti saranno divisi in 2 gruppi: un gruppo riceverà cure tradizionali (gruppo di controllo), l’altro gruppo riceverà  trattamenti del Metodo Grinberg da soli o in aggiunta delle cure di trattamento standard. Qualsiasi cambiamento nel regime farmacologico sarà fatto consultando il medico e il cambiamento sarà registrato.

Strumenti e Metodi. Un paziente, tra i volontari che prendono parte alla ricerca, saranno invitati alla clinica del dolore “Ichilov” al fine di riempire un questionario e firmare un modulo di consenso.
Ogni partecipante del gruppo dell’esperimento parteciperà a delle serie di 6 sedute, che durano 1 ora ciascuna, in un arco di tempo da 6 a 8 settimane consecutive, con uno degli operatori diplomati del Metodo Grinberg che partecipano all’esperimento. Ogni partecipante riceverà le sessioni dallo stesso operatore del Metodo Grinberg durante l’esperimento. Immediatamente dopo la seduta, i partecipanti compileranno lo stesso questionario dato all’inizio dell’esperimento. Il gruppo di controllo, non trattato con il Metodo Grinberg, risponderà al questionario dopo 6-8 settimane di solo trattamento farmacologico.