home


SABATO 18 DICEMBRE PRESENTAZIONE TRAINING PROFESSIONALE DEL METODO GRINBERG
con Gianfranco Pioggia, Grinberg Method senior pracitioner and teacher

dalle 10.00 alle 13.00 presso Open Incet piazza Teresa nOCE, 17 a Torino

Più INFO

Retreat in Valle d'Aosta

ANNULLATO – RETREAT 19 – 21 GIUGNO 2020 – Champorcher (Ao) 
A causa dell’emergenza sanitaria coronavirus, annulliamo il ritiro in Valle d’Aosta, confidando di poterlo riproporre in futuro. Per ora non facciamo previsioni.  DETTAGLI

Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER! Ricevi gli aggiornamenti su corsi, attività, conferenze, allenamenti, sedute individuali, formazione professionale del Metodo Grinberg a Torino.  Rimani in contatto, iscriviti alla nostra NEWSLETTER

sistema educativo metodo grinbergBodymind Lab è l’evoluzione e la naturale continuazione di Progetto Come Stare Bene, che nasce dal nostro desiderio di insegnare “come stare bene” con il sistema educativo del Metodo Grinberg. Da più di 10 anni insegniamo alle persone, sia individualmente che in gruppo, a spostare l’attenzione dalla mente al corpo. Il punto di partenza è sempre una sensazione fisica, anche se spesso le persone si rivolgono a noi per qualcosa di emotivo. Come professionisti del Metodo Grinberg e movimento, consigliamo di leggere Trasformare il dolore per approfondire gli aspetti di base del Metodo Grinberg.

Serena Rosso

Serena Rosso
Linkedin   Facebook

Gianfranco Pioggia

Gianfranco Pioggia
Linkedin   Facebook

Libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4
p.iva 10287150014 – p.iva 10287140015

_________________________________________

Pensare a una cosa è diverso dal percepirla,
come “camminare” è diverso dal “sentire la terra sotto i tuoi piedi”.
– Coleridge –

Nella sezione del blog, abbiamo deciso di condividere qualche nostra escursione in montagna, ne siamo appassionati. Quando camminiamo applichiamo ciò che insegniamo con il nostro approccio olistico al benessere, la nostra mente deve essere collegata tutto il tempo al corpo, dobbiamo diventare interi per forza, per non farci male e non stare male. Viceversa, la montagna ci fa vivere esperienze che poi possiamo trasportare nella stanza di lavoro, per esempio il silenzio. la determinazione e la volontà di raggiungere la meta.